About

martina sito_edited

Martina D’Ospina – Titolare di The Style League

Nata a Lecce, già da bambina entra in contatto col mondo della moda posando da modella per cataloghi di abbigliamento infantile per il mercato francese.
Fin da ragazza comprende le differenze di stile tra diverse nazioni e comincia a interessarsi a ciò che è di tendenza nei vari paesi e le modalità con cui vengono attirati gli acquirenti ai prodotti.Dopo le scuole superiori decide di trasferirsi a Milano per studiare Relazioni Pubbliche e Pubblicità presso l’Università IULM.

Qui ha l’opportunità di approfondire la storia e la sociologia della moda, come questa è cambiata nel tempo prima per necessità poi per consumismo e come ciò abbia portato alla nascita ed evoluzione della ‘fast clothing industry’.
La sua prima esperienza professionale nel campo della moda è stata quella di modella e fotomodella. Successivamente ha l’opportunità di lavorare per l’ufficio stampa di una nota maison di moda italiana, dove grazie a varie mansioni, impara come opera la moda sia dall’interno che nel mondo dell’editoria.
Da questa esperienza decide di continuare il suo percorso lavorativo nel settore editoriale, lavorando per due grossi gruppi editoriali, prima nel campo del design e poi nell’industria della moda in qualità di photo producer. Eccelle così tanto nel proprio lavoro da venir intervistata dalla rivista Grazia.
Dopo aver acquisito notevole esperienza nell’editoria passa poi al retail ricoprendo diversi ruoli tra cui visual merchandiser, assistenza alla vendita, responsabile di negozio e coordinatrice regionale (questo in Gran Bretagna).

Dal 2015 entra a far parte del team dell’agenzia di servizi per la moda Kool ‘n’ Chik, con sede a Shenzhen (Cina)  in qualità di Fashion Event Planner.
Negli ultimi anni Martina D’Ospina ha utilizzato le proprie capacità e conoscenze per fornire servizi di consulenza (visual) in collaborazione con wedding planner. Ha poi realizzato che la reale domanda di questo tipo di servizio si estende al di fuori del mondo dei matrimoni e che dunque può beneficiare un pubblico molto più vasto. Da qui nasce l’idea di creare The Style League.

tenor

ENGLISH:


martina sito_editedMartina D’Ospina – Owner  of The Style League

Born in Lecce, Martina D’Ospina gets introduced to the world of fashion by posing as a model for children clothes catalogues for the French market.
As a young girl she understands the differences of styles amongst nations and she begins to get interested in what is trending in other countries and how customers get drawn to products.
After high school Martina decides to move to Milan (Italy) to study Public Relations and Advertising at IULM University. Here she has the opportunity to deepen the history and sociology of fashion, how it has changed in time, first as a necessity and then because of an ever more consumer society and how this has led to the creation and evolution of the so-called ‘fast clothing industry’.

Her first professional experience in the fashion industry was as a model and photo model. Later she has the opportunity to work for some famous italian Maisons’ press office where, thanks to her several duties, she learns how fashion works in the publishing world.
After this experience she decided to pursue this professional path in the publishing industry working for two of the biggest company in the market as a photo producer first in the interior design, then in the fashion world. She excels so much in her work that she gets interviewed by the Italian fashion magazine Grazia. After acquiring considerable experience in the publishing industry she then works in retail in different positions such as visual merchandiser, sales associate, store manager and regional manager (the last one in Great Britain).

Since 2015 she has joined the team of the fashion services agency Kool ‘n’ Chick, located in Shenzhen (China), as a Fashion Event Planner.
In the last few years Martina D’Ospina has used her own skills and knowledge to provide visual consultancy services in cooperation with wedding planners. She then realized that the real need for this kind of service expands outside the world of weddings and, therefore, it can benefit a much broader audience. From this consideration arose the idea of creating The Style League.

tenor