Fisico a Cerchio Plus Size

Come già anticipato nel post sul Fisico a Cerchio – Circle Body Shape, meglio conosciuto come “fisico a mela”, chi fa parte di questa categoria ha spalle piccole e spioventi, un seno molto abbondante, vita poco definita, fianchi e fondoschiena più piccoli e “vuoti”. Chi è una mela plus size avrà quindi un seno molto grande e una pancia distribuita su tutta la fascia addominale, per lo più bassa poiché il grasso tende a lasciare la parte alta dell’addome, che diventa quindi piatta e a depositarsi nel basso addome (creando quell’effetto di ombelico incavato).
Quello che in questo caso bisogna evitare è di evidenziare ancora di più la pancia pur cercando di allargare il bacino e i fianchi per creare equilibrio con il busto e donare più armonia alla figura intera.

1
Armani Collezioni, Camicetta Snob, Versace Collection, Escada, Twin-Set Simona Barbieri, VDP Collection, Balmain, Roberto Cavalli.
2
Ivan Montesi, Temperley London, VDP Collection, Marella, Allure, Marchesa Notte, Diane Von Furstenberg, Armani Collezioni, Elie Saab.

I vestiti con i tagli che meglio vi vestono, accentuando i punti di forza e camuffando i punti fastidiosi, hanno quindi punto vita ad altezza regolare con banda elastica larga (vedi anche il modello Peplo)  o cinturino (vedi gli abiti Chemisier), sono strutturati con tessuti piuttosto rigidi e un punto vita ben definito e parte bassa piuttosto larga e svasata o il contrario molto aderente, che poggia su fianchi e sedere, evidenziandoli e rendendoli un po’ più larghi; in quest’ultimo caso fate attenzione a scegliere solo abiti con la parte alta morbida e larga.

3
Raoul, Clips, Armani Collezioni, Temperley London, Chiara Boni La Petite Robe, Vlas Bomme, Mochi, Issey Miyake, Diane Von Furstenberg.
4
Creature of the Wind + Sanyo, Violanti, Kiton, Gareth Pugh, Fontana Couture, Cailan’d, Cristina Effe, Dsquared2, High Tech.

Per quanto riguarda invece giacche e cappotti fate attenzione a scegliergli corti in vita (non più corti) o lunghi fino – e non oltre – il ginocchio. Preferite tagli dritti o con punto vita asimmetrico, no doppiopetto. Se amate i cinturini sceglietene uno senza i fori da annodare su un lato e per quel che riguarda i poncho preferiteli con uno scollo dritto piuttosto che il classico a V.

5
Anna Rachele Jeans Collection, Bruno Cucinelli, Tory Burch, A Piece Apart, Clips, Cailan’d, Marchesa Notte, Les Copains.
6
J.W. Anderson, VDP Club, Au Soleil De Saint Tropez, VDP Club, M Missoni, Issey Miyake Cauliflower.

Passiamo ora ai top: gli scolli ideali sono rotondi e il taglio ideale è con il bordo inferiore dritto. Semplice no? Ricordatevi che se il top casca morbido e largo, sotto è sempre bene abbinare qualcosa di altrettanto morbido e largo per equilibrare la figura o riempiendo solo la parte alta del corpo, rischiate di sembrare ancora più rotonde mentre qui l’obiettivo è creare un effetto snellente.

7
Temperley London for the first 3 looks, Carlo Pignatelli, Daniela Drei, Dsquared2, Chloé, Hanita, Raoul, Bruno Cucinelli.
9
J Brand, Miharaya Suhiro, Dorothee Schumacher, Etro, Blumarine, Fabiana Filippi, Fontana Couture, Giorgio Armani.

Non siate ritrose e provate le gonne lunghe, non vi intozziscono, non vi faranno sembrare più basse e non vi staranno male, finché le scegliete svasate o scampanate; va bene anche se plissettate. Per i pantaloni preferite i modelli con gamba dritta o bootcut. Il bootcut ha anche delle tasche posteriori piccine che tirano su e rendono più rotonde le chiappe, creando un naturale effetto push-up. Vanno bene sia le lunghezze a metà polpaccio che quelle fino alla caviglia. La vita deve essere REGOLARE, non bassa perchè la pancia appoggiandosi creerebbe il rotolino, non alta perché accorcereste il busto sembrando più tozze. Se possibile indossate sempre il tacco, va bene anche un kitten heel o uno stiletto, non deve essere necessariamente altissimo, ma sarebbe meglio avere i talloni un po’ più in alto per slanciare le gambe.

10
8, Pierre Mantoux, Michael Michael Kors, Michael Kors, Missoni Mare, Moeva, Micjael Michael Kors, Michael Michael Kors, Jolie by Edward Spiers, Melissa Obash.
11
Cahntelle, Missoni Mare, Seafolly, Pistol Panties, Lisa King, Jolie by Edward Spiers, Triumph.

Concludo con due dritte sui costumi da bagno. So che il seno prosperoso ha problemi contenitivi quindi starà a voi poi capire quale costume fa al caso vostro ma comunque le linee principali da seguire per slanciare la vostra figura sono: non troppo sgambato, preferire la parte bassa classica o con il taglio brasiliana, ma l’ideale sarebbe un taglio classico con la vita molto alta, nel caso dei bikini. Il pezzo di sopra va bene a fascia, possibilmente incrociata, con il taglio “sport” o a balconcino. Per i costumi interi invece sceglieteli con uno scollo non troppo profondo, con delle fantasie diagonali che rendono il punto vita asimmetrico, laser-cut al livelli della parte alta dell’addome o comunque con un elastico che definisca il punto vita, sempre ad altezza regolare, cioè sopra l’ombelico.
Mi auguro di esservi stata d’aiuto, se vi è piaciuto il post condividetelo pure.

Rispondi